Si chiama “intelligenza collettiva”.

Emerge quando le persone si trovano in contesti di indagine congiunta e di mutuo apprendimento e su queste basi si impegnano nella invenzione di nuove soluzioni di reciproco gradimento.
Rendere questo possibile è compito dei facilitatori di sistemi complessi.
Ed è quello che appassiona noi di Ascolto Attivo.
Far diventare la creatività dei singoli e dei gruppi, un luogo comune.

Elaboriamo e sviluppiamo percorsi di progettazione partecipata, gestione creativa dei conflitti, facilitazione e mediazione.

 

camerino_home