AGnese Bertello

L’Italia che si ricostruisce: pratiche di partecipazione delle comunità

12/04/2019
di Agnese Bertello
“L’Italia che si ricostruisce: pratiche di partecipazione delle comunità nei processi di ricostruzione” 11 maggio 2019 – ore 9,00 /16,00...
“L’Italia che si ricostruisce: pratiche di partecipazione delle comunità nei processi di ricostruzione” 11 maggio 2019 – ore 9,00 /16,00 Arquata del Tronto Action Aid organizza un seminario per discutere della partecipazione dei cittadini nella ricostruzione a partire dalle esperienze concrete che hanno preso forma dopo gli ultimi eventi sismici. Ascolto Attivo parteciperà portando l’esperienza... Read more »

“L’Italia che si ricostruisce: pratiche di partecipazione delle comunità nei processi di ricostruzione”
11 maggio 2019 – ore 9,00 /16,00
Arquata del Tronto

Action Aid organizza un seminario per discutere della partecipazione dei cittadini nella ricostruzione a partire dalle esperienze concrete che hanno preso forma dopo gli ultimi eventi sismici. Ascolto Attivo parteciperà portando l’esperienza condotta a Camerino con SOS – School of Sustainability.

Programma

ore 9:30 – Sessione frontale
Introducono e moderano:​
Fabrizio Barca* – ​Economista, esperto di governo societario e di politiche di sviluppo territoriale Sara Vegni – Responsabile Programma Resilienza – ActionAid Italia e

Saluti istituzionali​ – Aleandro Petrucci, Sindaco di Arquata del Tronto

lI Regolamento sulla partecipazione dei cittadini al processo di ricostruzione​:
Le esperienze di Arquata del Tronto e di Amatrice

Il percorso Riscoperta
Associazione Pescara del Tronto 24/08/2016
Presentazione della pubblicazione “Viaggio nella memoria di Pescara del Tronto”

Presentazione della Campagna #sicuriperdavvero
Damiano Sabuzi – Esperto di policy – ActionAid Italia

ore 11:45 – Sessione in gruppi di lavoro tematici
Saranno invitati e invitate ai tavoli di lavoro amministratori e amministratrici di piccoli/medi comuni che in Italia hanno dovuto o stanno ancora fronteggiando la ricostruzione del proprio territorio, associazioni, comitati, singoli cittadini e cittadine, università ed enti preposti alla ricostruzione non solo del centro Italia, istituzioni locali, studiosi e studiose della materia. Attraverso metodologie partecipative (es. world cafè) ​si lavorerà per l’emersione di istanze comuni sui temi legati al coinvolgimento delle persone nei processi di ricostruzione.

14:00 – Ripresa dei lavori sui tavoli tematici
15:30 – Restituzione in plenaria
16:00 – Chiusura eventi

    Scarica il Programma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

BiopiattaformaLab

11/02/2019
di Agnese Bertello
Agnese Bertello ha ideato e condotto con Nimby Forum e Beulcke + Partners il percorso partecipativo “Biopiattaformalab”. Il percorso, voluto dai...
Agnese Bertello ha ideato e condotto con Nimby Forum e Beulcke + Partners il percorso partecipativo “Biopiattaformalab”. Il percorso, voluto dai Comuni di Sesto San Giovanni, Cologno Monzese, Cormano, Pioltello e Segrate, e realizzato da Gruppo CAP e da Core, ha riguardato il progetto preliminare per la riconversione dell’attuale termovalorizzatore, che tratta rifiuti indifferenziati, in una biopiattaforma... Read more »

Agnese Bertello ha ideato e condotto con Nimby Forum e Beulcke + Partners il percorso partecipativo “Biopiattaformalab”.
Il percorso, voluto dai Comuni di Sesto San Giovanni, Cologno Monzese, Cormano, Pioltello e Segrate, e realizzato da Gruppo CAP e da Core, ha riguardato il progetto preliminare per la riconversione dell’attuale termovalorizzatore, che tratta rifiuti indifferenziati, in una biopiattaforma dedicata all’energia circolare, creando una sinergia innovativa tra il trattamento dei fanghi da depurazione e il trattamento della FORSU prodotta nei territori interessati.

L’obiettivo del percorso partecipativo è informare in maniera chiara e completa in merito al progetto; confrontarsi in maniera aperta e trasparente con il territorio, analizzando ragioni, caratteristiche, impatti e ricadute del progetto stesso; migliorare e arricchire il progetto, adattandolo al meglio al contesto in cui verrebbe realizzato.

Il percorso è ispirato nei suoi principi e nella sua organizzazione al Débat Public: il percorso infatti è stato condotto da un soggetto terzo rispetto a tutte le parti, autonomo nella scelta delle modalità di conduzione del processo, così come e nella rielaborazione finale del quadro delle opinioni e delle proposte emerse.

Completezza e trasparenza delle informazioni, rispetto e ascolto reciproco, approfondimento e indagine della complessità sono i principi cui il percorso si ispira.

Il percorso è articolato attraverso 5 diversi appuntamenti:

  • 1 incontro di presentazione delle caratteristiche generali del progetto,
  • 3 laboratori tematici dedicati ad approfondire aspetti specifici del progetto,
  • 1 incontro di chiusura in cui sarà presentato il documento di sintesi prodotto dalla coordinatrice.

I laboratori tematici sono stati dedicati rispettivamente agli aspetti strategici ed economici, agli aspetti ambientali e alle scelte tecnologiche, ai controlli e alle compensazioni. I laboratori hanno visto la partecipazione di esperti terzi, invitati da CAP.
L’ultimo incontro, il 22 gennaio 2019, è stato dedicato alla presentazione pubblica della Relazione finale della coordinatrice che ha evidenziato i punti di vista e le richieste emerse: a queste i proponenti sono chiamati a dare risposta formalmente.

Sul sito del percorso sono disponibili tutti i documenti tecnici relativi al progetto, i report dei singoli incontri, le presentazioni proposte.

Il 2 aprile Gruppo CAP ha presentato le risposte alle osservazioni e alle richieste emerse sia durante il percorso partecipativo sia attraverso la conferenza dei servizi preliminare.

Hanno facilitato i tavoli di lavoro: Cristina Rago, Francesca Schirillo, Andrea Michielon.

 

I commenti sono chiusi.

Impianti di compostaggio, ciclo dei rifiuti e autentica partecipazione

21/12/2018
di Agnese Bertello
Il 12 gennaio 2019, dalle ore 11.00, presso Auxilium  – Pontificia Facoltà di Scienze dell’Educazione, si terrà la mostra “Impianti...
Il 12 gennaio 2019, dalle ore 11.00, presso Auxilium  – Pontificia Facoltà di Scienze dell’Educazione, si terrà la mostra “Impianti di compostaggio, ciclo dei rifiuti e autentica partecipazione”. La mostra sarà aperta al pubblico dalle ore 11.00 alle ore 20,30. Alle ore 17,30 avrà luogo la visita guidata e discussione finale con i protagonisti del... Read more »

Il 12 gennaio 2019, dalle ore 11.00, presso Auxilium  – Pontificia Facoltà di Scienze dell’Educazione, si terrà la mostra “Impianti di compostaggio, ciclo dei rifiuti e autentica partecipazione”.

La mostra sarà aperta al pubblico dalle ore 11.00 alle ore 20,30. Alle ore 17,30 avrà luogo la visita guidata e discussione finale con i protagonisti del percorso: abitanti, esperti, rappresentanti dei municipi e del comune, rappresentanti di AMA

I contenuti di questa mostra sono stati pensati e realizzati con il contributo di tutti coloro che hanno seguito il percorso partecipativo (iniziato a settembre 2018) per i progetti per gli impianti di compostaggio di Casal Selce e Cesano: abitanti, esperti, amministratori del Comune e dei Municipi, tecnici di AMA, sotto la direzione delle facilitatrici di ASCOLTO ATTIVO.

È una mostra che racconta in maniera trasparente quello che è emerso e quello che abbiamo imparato da questo confronto, che evidenzia gli aspetti critici e che può servire a costruire un nuovo modello di progettazione e intervento per affrontare questa sfida vitale per il nostro futuro.

Locandina_Acolto Attivo-page-001

I commenti sono chiusi.