progettazione partecipata

Biopiattaforma lab

11/02/2019
di Agnese Bertello
Agnese Bertello ha ideato e condotto per Nimby Forum il percorso partecipativo “Biopiattaformalab”. Il percorso, voluto dai Comuni di Sesto San...
Agnese Bertello ha ideato e condotto per Nimby Forum il percorso partecipativo “Biopiattaformalab”. Il percorso, voluto dai Comuni di Sesto San Giovanni, Cologno Monzese, Cormano, Pioltello e Segrate, e realizzato da Gruppo CAP e da Core, ha riguardato il progetto preliminare per la riconversione dell’attuale termovalorizzatore, che tratta rifiuti indifferenziati, in una biopiattaforma dedicata all’energia circolare, creando... Read more »

Agnese Bertello ha ideato e condotto per Nimby Forum il percorso partecipativo “Biopiattaformalab”.
Il percorso, voluto dai Comuni di Sesto San Giovanni, Cologno Monzese, Cormano, Pioltello e Segrate, e realizzato da Gruppo CAP e da Core, ha riguardato il progetto preliminare per la riconversione dell’attuale termovalorizzatore, che tratta rifiuti indifferenziati, in una biopiattaforma dedicata all’energia circolare, creando una sinergia innovativa tra il trattamento dei fanghi da depurazione e il trattamento della FORSU prodotta nei territori interessati.

L’obiettivo del percorso partecipativo è informare in maniera chiara e completa in merito al progetto; confrontarsi in maniera aperta e trasparente con il territorio, analizzando ragioni, caratteristiche, impatti e ricadute del progetto stesso; migliorare e arricchire il progetto, adattandolo al meglio al contesto in cui verrebbe realizzato.

Il percorso è ispirato nei suoi principi e nella sua organizzazione al Débat Public: il percorso infatti è stato condotto da un soggetto terzo rispetto a tutte le parti, autonomo nella scelta delle modalità di conduzione del processo, così come e nella rielaborazione finale del quadro delle opinioni e delle proposte emerse.

Completezza e trasparenza delle informazioni, rispetto e ascolto reciproco, approfondimento e indagine della complessità sono i principi cui il percorso si ispira.

Il percorso è articolato attraverso 5 diversi appuntamenti:

  • 1 incontro di presentazione delle caratteristiche generali del progetto,
  • 3 laboratori tematici dedicati ad approfondire aspetti specifici del progetto,
  • 1 incontro di chiusura in cui sarà presentato il documento di sintesi prodotto dalla coordinatrice.

I laboratori tematici sono stati dedicati rispettivamente agli aspetti strategici ed economici, agli aspetti ambientali e alle scelte tecnologiche, ai controlli e alle compensazioni. I laboratori hanno visto la partecipazione di esperti terzi, invitati da CAP.
L’ultimo incontro è stato dedicato alla presentazione pubblica della Relazione finale della coordinatrice che ha evidenziato i punti di vista e le richieste emerse: a queste i proponenti sono chiamati a dare risposta formalmente.

Sul sito del percorso sono disponibili tutti i documenti tecnici relativi al progetto, i report dei singoli incontri, le presentazioni proposte.

Hanno facilitato i tavoli di lavoro: Cristina Rago, Francesca Schirillo, Andrea Michielon.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La sfida della democrazia

30/11/2018
di Agnese Bertello
Esce in questi giorni il libro prodotto da Action Aid “La sfida della democrazia. Uguaglianza, partecipazione, lotta alla povertà”. Tra...
Esce in questi giorni il libro prodotto da Action Aid “La sfida della democrazia. Uguaglianza, partecipazione, lotta alla povertà”. Tra i molti contributi interessanti, anche il nostro per raccontare l’esperienza fatta a Camerino dopo il terremoto per elaborare con i cittadini delle linee guida per la ricostruzione. Mercoledì 5 dicembre alle 18,30, a Roma, presso... Read more »

Esce in questi giorni il libro prodotto da Action Aid “La sfida della democrazia. Uguaglianza, partecipazione, lotta alla povertà”. Tra i molti contributi interessanti, anche il nostro per raccontare l’esperienza fatta a Camerino dopo il terremoto per elaborare con i cittadini delle linee guida per la ricostruzione.

Mercoledì 5 dicembre alle 18,30, a Roma, presso La nuvola, la prima presentazione pubblica del libro.

presentazione libro

I commenti sono chiusi.