Eventi

Iniziative, esperienze, corsi, progetti, dibattiti, sperimentazioni intorno alla partecipazione. Vogliamo costruire una bacheca ricca, specchio di quanto si muove nel mondo della progettazione partecipata. L’evento che cercavate non c’è? Segnalatecelo!

Una pedalata nel Parco

12/09/20

Il percorso partecipativo per il Parco dello Stirone riparte pedalando!

Un’occasione per esplorare e conoscere insieme questo bellissimo parco naturale tra Fidenza e Salsomaggiore e confrontarsi sul suo futuro e sul ruolo che possono avere i cittadini nella sua cura, valorizzazione e promozione come bene comune.
I partecipanti avranno inoltre l’occasione di visitare il MU MAB – Museo Mare Antico e Biodiversità – appena inaugurato e conoscere la ricchezza del patrimonio del parco.

Per garantire le misure di sicurezza, l’iniziativa è a numero chiuso. Occorre registrarsi inviando una mail a: agnese@ascoltoattivo.net

 

Webinar per il Parco dello Stirone e del Piacenziano

18/06/20

Il percorso partecipativo per il parco dello Stirone e del Piacenziano è ripartito, dopo il temporaneo stop dovuto al lockdown, con un ciclo di webinar per affrontare insieme agli esperti alcuni temi fondamentali per la sua valorizzazione.

Per tutto il mese di giugno, ogni settimana si susseguiranno webinar-workshop, in cui dopo l’intervento degli esperti i partecipanti avranno modo di confrontarsi tra di loro in piccoli gruppi.

Saranno con noi: Franca Zanichelli, naturalista, Davide Persico, paleontologo e museologo, Fabio Viola, esperto di gamification per i musei, Daniela Ciaffi, vice presidente Labsus, Vincenza Pellegrino, sociologa dei processi culturali, Rolando Cervi, WWF provincia di Parma, e Lorenzo Frattini, Legambiente Emilia Romagna.

A new appetite for the future

15/12/19

In una recente Conferenza a Amsterdam (28 novembre 2019) su “The State of Conflict“, ovvero come ci appaiono le nostre società e istituzioni se le guardiamo attraverso la lente dei conflitti che le attraversano, tutti gli interventi pur con diverse angolazioni hanno illustrato una tesi che condivido (ero una delle keynote speakers), ovvero che non esiste soluzione dei conflitti piccoli o grandi nel mondo di oggi, in assenza di futuro. Uno degli oratori, Maarten Hajer nel suo intervento intitolato ” A Soft Space Theory of Politics. Facing the limits of argumentation in a worked-up world” ( “Una teoria politica basata su spazi morbidi. I limiti dell’argomentazione in un mondo complesso”) ha posto la domanda: “How can we give people a new appetite for the future?” 

Mi sembra una buona domanda.

Presentazione di Marianella Sclavi al
convegno The State of Conflict 2019

Il progetto non funziona?

29/11/19

A Verona, a novembre, un bel ciclo di incontri per riflettere sul senso e gli obiettivi degli inteventi urbani. Quand’è che un progetto funziona davvero? Quali sono le sue caratteristiche?
Due gli appuntamenti previsti per ora: il primo con Davide Ruzzon su architettura e neuroscienze, il secondo con Agnese Bertello su progettazione partecipata, architettura e urbanistica.