L’Italia che si ricostruisce: pratiche di partecipazione delle comunità

“L’Italia che si ricostruisce: pratiche di partecipazione delle comunità nei processi di ricostruzione”
11 maggio 2019 – ore 9,00 /16,00
Arquata del Tronto

Action Aid organizza un seminario per discutere della partecipazione dei cittadini nella ricostruzione a partire dalle esperienze concrete che hanno preso forma dopo gli ultimi eventi sismici. Ascolto Attivo parteciperà portando l’esperienza condotta a Camerino con SOS – School of Sustainability.

Programma

ore 9:30 – Sessione frontale
Introducono e moderano:​
Fabrizio Barca* – ​Economista, esperto di governo societario e di politiche di sviluppo territoriale Sara Vegni – Responsabile Programma Resilienza – ActionAid Italia e

Saluti istituzionali​ – Aleandro Petrucci, Sindaco di Arquata del Tronto

lI Regolamento sulla partecipazione dei cittadini al processo di ricostruzione​:
Le esperienze di Arquata del Tronto e di Amatrice

Il percorso Riscoperta
Associazione Pescara del Tronto 24/08/2016
Presentazione della pubblicazione “Viaggio nella memoria di Pescara del Tronto”

Presentazione della Campagna #sicuriperdavvero
Damiano Sabuzi – Esperto di policy – ActionAid Italia

ore 11:45 – Sessione in gruppi di lavoro tematici
Saranno invitati e invitate ai tavoli di lavoro amministratori e amministratrici di piccoli/medi comuni che in Italia hanno dovuto o stanno ancora fronteggiando la ricostruzione del proprio territorio, associazioni, comitati, singoli cittadini e cittadine, università ed enti preposti alla ricostruzione non solo del centro Italia, istituzioni locali, studiosi e studiose della materia. Attraverso metodologie partecipative (es. world cafè) ​si lavorerà per l’emersione di istanze comuni sui temi legati al coinvolgimento delle persone nei processi di ricostruzione.

14:00 – Ripresa dei lavori sui tavoli tematici
15:30 – Restituzione in plenaria
16:00 – Chiusura eventi

    Scarica il Programma

One comment on “L’Italia che si ricostruisce: pratiche di partecipazione delle comunità

  1. Pietro Roselli on

    Sono molto interessato ma non potrò partecipare perché in viaggio (Germania dal figlio ) fino al 13. Risiedo con mia moglie ad Accumoli, partecipo ad un laboratorio di psy plus (dott.Sarà Rita Sorrentino), sono socio di Radici accumolesi e del e-club rotary Fenice del Tronto e fra gli aspiranti consiglieri comunali di Accumoli, iscritto alla CGIL Pensionati. Vedo un po’ il post terremoto come una sfida (come una opportunità mi sembrerebbe eccessivo,Almeno alla mia età. Mi sarebbe piaciuto molto incontrare Fabrizio Barca. Ricostruire e potenziare la rete dei rapporti interpersonali locali aprendoli verso l’esterno dando una prospettiva di superamento delle carenze anche esistenziali a seguito del terremoto che coinvolga attivamente i singoli mi sembra la strategia migliore.

Commenti chiusi.