beni comuni

Una pedalata nel Parco

08/09/2020
di Agnese Bertello
Il percorso partecipativo per il Parco dello Stirone riparte pedalando! Un’occasione per esplorare e conoscere insieme questo bellissimo parco naturale...
Il percorso partecipativo per il Parco dello Stirone riparte pedalando! Un’occasione per esplorare e conoscere insieme questo bellissimo parco naturale tra Fidenza e Salsomaggiore e confrontarsi sul suo futuro e sul ruolo che possono avere i cittadini nella sua cura, valorizzazione e promozione come bene comune. I partecipanti avranno inoltre l’occasione di visitare il MU... Read more »

Il percorso partecipativo per il Parco dello Stirone riparte pedalando!

Un’occasione per esplorare e conoscere insieme questo bellissimo parco naturale tra Fidenza e Salsomaggiore e confrontarsi sul suo futuro e sul ruolo che possono avere i cittadini nella sua cura, valorizzazione e promozione come bene comune.
I partecipanti avranno inoltre l’occasione di visitare il MU MAB – Museo Mare Antico e Biodiversità – appena inaugurato e conoscere la ricchezza del patrimonio del parco.

Per garantire le misure di sicurezza, l’iniziativa è a numero chiuso. Occorre registrarsi inviando una mail a: agnese@ascoltoattivo.net

 

I commenti sono chiusi.

Webinar per il Parco dello Stirone e del Piacenziano

16/06/2020
di Agnese Bertello
Il percorso partecipativo per il parco dello Stirone e del Piacenziano è ripartito, dopo il temporaneo stop dovuto al lockdown,...
Il percorso partecipativo per il parco dello Stirone e del Piacenziano è ripartito, dopo il temporaneo stop dovuto al lockdown, con un ciclo di webinar per affrontare insieme agli esperti alcuni temi fondamentali per la sua valorizzazione. Per tutto il mese di giugno, ogni settimana si susseguiranno webinar-workshop, in cui dopo l’intervento degli esperti i... Read more »

Il percorso partecipativo per il parco dello Stirone e del Piacenziano è ripartito, dopo il temporaneo stop dovuto al lockdown, con un ciclo di webinar per affrontare insieme agli esperti alcuni temi fondamentali per la sua valorizzazione.

Per tutto il mese di giugno, ogni settimana si susseguiranno webinar-workshop, in cui dopo l’intervento degli esperti i partecipanti avranno modo di confrontarsi tra di loro in piccoli gruppi.

Saranno con noi: Franca Zanichelli, naturalista, Davide Persico, paleontologo e museologo, Fabio Viola, esperto di gamification per i musei, Daniela Ciaffi, vice presidente Labsus, Vincenza Pellegrino, sociologa dei processi culturali, Rolando Cervi, WWF provincia di Parma, e Lorenzo Frattini, Legambiente Emilia Romagna.

I commenti sono chiusi.

Parco Regionale dello Stirone e Piacenziano

04/02/2020
di Agnese Bertello
Il Parco Regionale dello Stirone e del Piacenziano rappresenta uno straordinario patrimonio naturale, culturale e paleontologico condiviso da 9 comuni...
Il Parco Regionale dello Stirone e del Piacenziano rappresenta uno straordinario patrimonio naturale, culturale e paleontologico condiviso da 9 comuni nelle provincie di Parma e Piacenza. Si tratta di un’area il cui potenziale non è stato finora pienamente espresso e valorizzato: per questo motivo il Comune di Fidenza, il Comune di Salsomaggiore e Parchi del... Read more »

Il Parco Regionale dello Stirone e del Piacenziano rappresenta uno straordinario patrimonio naturale, culturale e paleontologico condiviso da 9 comuni nelle provincie di Parma e Piacenza.

Si tratta di un’area il cui potenziale non è stato finora pienamente espresso e valorizzato: per questo motivo il Comune di Fidenza, il Comune di Salsomaggiore e Parchi del Ducato hanno deciso di intraprendere con Ascolto Attivo un percorso partecipativo al fine di mettere a fuoco una nuova identità del luogo che riesca a tenere insieme tutti gli elementi che lo caratterizzano in un’unica visione progettuale.

Il percorso è stato finanziato dal Bando di Partecipazione 2019 della Regione Emilia-Romagna, risultando uno dei migliori progetti vincenti.

Il percorso si è sviluppato tra febbraio e dicembre 2020 coniugando iniziative live ad altre sulle piattaforme on line. Dopo l’incontro di lancio, tra giugno e luglio è stato condotto un ciclo di webinar con esperti e ambientalisti. A settembre le attività sono riprese con la bicicletta nel parco e il Future Lab che ha portato alla creazione di una vision condivisa sul futuro del Parco dello Stirone. Si sono svolti nuovamente on line l’incontro con i tecnici del Comune di Fidenza per la progettazione del nuovo accesso al Parco, l’Open Space Technology e il Laboratorio per il Piano d’Azione.

I commenti sono chiusi.

Officina della partecipazione e della creatività

07/11/2019
di Agnese Bertello
L’Officina della partecipazione e della creatività è un progetto sviluppato dall’Associazione Circola, di cui Ascolto Attivo è socio fondatore, in...
L’Officina della partecipazione e della creatività è un progetto sviluppato dall’Associazione Circola, di cui Ascolto Attivo è socio fondatore, in collaborazione con l’IIS Cremona e finanziato da Fondazione Cariplo. Il progetto prevede la riqualificazione della ex biblioteca di uno di una delle due scuole che costituiscono l’Istituto (Liceo Cremona e Istituto Tecnico Zappa). La struttura,... Read more »

L’Officina della partecipazione e della creatività è un progetto sviluppato dall’Associazione Circola, di cui Ascolto Attivo è socio fondatore, in collaborazione con l’IIS Cremona e finanziato da Fondazione Cariplo.

Il progetto prevede la riqualificazione della ex biblioteca di uno di una delle due scuole che costituiscono l’Istituto (Liceo Cremona e Istituto Tecnico Zappa). La struttura, abbandonata da un decennio, si trova nel cortile che unisce i due plessi, aspetto che le garantisce una buona autonomia e accessibilità.
Obiettivo del progetto non è solo la riqualificazione delle strutture, ma soprattutto la massa a fuoco di una visione, di un nuovo immaginario per questo luogo: spazio per il confronto e il dialogo tra la comunità scolastica e il territorio, esperienza di protagonismo degli studenti e di cittadinanza attiva.

Ascolto Attivo ha curato la progettazione partecipata che ha visto protagonisti gli studenti (1.500), insegnanti, genitori, istituzioni e attori del territorio. Tra aprile e giugno si sono susseguiti incontri, laboratori, open space technology... A ottobre l’attività è ripresa con l’organizzazione della Due giorni di coprogettazione per l’Officina in cui tutti e 1.500 i ragazzi sono stati coinvolti affrontando temi diversi, dalla gestione, alla riqualificazione degli spazi, dalla rete con il territorio ai servizi per la biblioteca, dai patti di collaborazione alla banca del tempo…

Oltre ai 1500 ragazzi, la “Due giorni” ha coinvolto 27 facilitatori, 30 tra esperti e attori del territorio, 63 insegnanti referenti del progetto e tutto lo staff della scuola. L’iniziativa sarà presentata durante Milano Partecipa, evento organizzato dall’assessorato alla partecipazione dal 22 al 24 novembre.

I commenti sono chiusi.