cibo

Laboratorio di confronto facilitato

29/06/2016
di Agnese Bertello
Nel corso del 2015, Stefania Lattuille ha curato, in qualità di mediatrice, il Laboratorio di confronto facilitato, tra i rappresentanti...
Nel corso del 2015, Stefania Lattuille ha curato, in qualità di mediatrice, il Laboratorio di confronto facilitato, tra i rappresentanti delle comunità religiose interessate alla pratica della macellazione rituale e il Garante per la tutela degli animali del Comune di Milano. L’obiettivo del laboratorio era quello di intraprendere un percorso di conoscenza e comprensione reciproca... Read more »

Nel corso del 2015, Stefania Lattuille ha curato, in qualità di mediatrice, il Laboratorio di confronto facilitato, tra i rappresentanti delle comunità religiose interessate alla pratica della macellazione rituale e il Garante per la tutela degli animali del Comune di Milano.
L’obiettivo del laboratorio era quello di intraprendere un percorso di conoscenza e comprensione reciproca al fine di far emergere una via comune che contemperasse quanto più possibile le regole della macellazione rituale della religione ebraica e musulmana con la tutela del benessere animale, in considerazione dei due diversi interessi in gioco: da un lato, il diritto di libertà religiosa, che comprende il diritto di manifestare la propria religione anche attraverso il rispetto delle regole alimentari prescritte; dall’altro, la promozione del benessere e della tutela degli animali, ai quali, ai sensi della normativa comunitaria, deve essere risparmiata ogni sofferenza evitabile.

Il laboratorio si è articolato in quattro incontri durante i quali ciascuno dei partecipanti è intervenuto dando il suo contributo sia come componente del gruppo che come protagonista individuale, e si è concluso con la redazione di un documento finale conclusivo nel quale, nel permanere della divergenza, sono stati evidenziati valori ed interessi comuni e possibili conclusioni ed auspici condivisi e trasversali.

Il documento è stato presentato a settembre al convegno “Nutrire l’anima. Cibo, diritto e religione”, presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche “C. Beccaria”- Sezione Diritto Ecclesiastico e Canonico dell’Università Statale di Milano.

I commenti sono chiusi.