URBACT 2nd Chance – Napoli

Nel maggio 2016, la Commissione Europea ha annunciato l’ammissione alla seconda fase del Progetto “2nd Chance – Waking up the sleeping giants”, nell’ambito del programma internazionale URBACT III, coordinato dall’Assessorato alle politiche urbane ed urbanistica del Comune di Napoli.

Nell’ambito del programma, di cui Napoli è città capofila, sono coinvolte le seguenti città partner: Liverpool (Regno Unito), Lublino (Polonia), Maribor (Slovenia), Brussel (Belgio), Caen (Francia), Chemnitz (Germania), Gijon (Spagna), Liverpool (Regno Unito), Lublino (Polonia), Maribor (Slovenia), Agenzia per lo Sviluppo della Città di Dubrovnik (D.U.R.A. – Croazia), Università di Genova (Italia), Società di riqualificazione urbana Porto Vivo di Porto (PV PORTO VIVO SRU – Portogallo). Questa rete di città europee ha l’obiettivo di confrontarsi sul tema della riqualificazione e del riuso dei grandi immobili abbandonati o parzialmente utilizzati ed elaborare, tramite laboratori di urbanistica partecipata in ogni città, strategie e piani di azione locale.

Il Comune di Napoli ha scelto di focalizzare l’elaborazione del Local Action Plan del progetto “2nd Chance” sul recupero e la rifunzionalizzazione del complesso della Ss. Trinità delle Monache (ex Ospedale Militare), nell’ottica di una rigenerazione urbana con riferimento al contesto territoriale in cui esso è inserito (Quartieri Spagnoli e Montesanto) e attraverso un processo partecipativo che coinvolga gli attori locali interessati. Tale attività dovrà concludersi entro Dicembre 2017.

Ascolto Attivo è tra gli esperti coinvolti per la conduzione del percorso di progettazione partecipata. In particolare, Ascolto Attivo curerà il laboratorio di visioning su Futuri Possibili, l’Open Space Technology e il laboratorio di confronto creativo successivo. A questi laboratori, sono affiancati dei momenti formativi su ascolto attivo, gestione creativa dei conflitti, leadership facilitativa rivolti a tutti i cittadini interessati.